www.news.admin.ch

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua



Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



La Convenzione per evitare la doppia imposizione con la Turchia è entrata in vigore

Berna, 08.05.2012 - Con il recente scambio di note diplomatiche è entrata in vigore la Convenzione per evitare la doppia imposizione (CDI) tra la Svizzera e la Turchia. Questa contiene disposizioni sullo scambio di informazioni conformi al vigente standard internazionale e contribuisce all’ulteriore buono sviluppo delle relazioni economiche bilaterali.

Il 22 maggio 2008 la Svizzera e la Turchia avevano già firmato una CDI. Essa non era però entrata in vigore poiché nel frattempo è stata decisa la nuova politica del Consiglio federale in materia di assistenza amministrativa secondo il vigente standard internazionale. Questo nuovo indirizzo è stato ora inserito nella Convenzione ed è stato approvato dai Parlamenti di entrambi i Paesi.

Le disposizioni della Convenzione si applicano dal 1° gennaio 2013.

Indirizzo cui rivolgere domande:

Jürg Giraudi, Divisione Fiscalità, Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI),
+41 31 322 71 36, juerg.giraudi@sif.admin.ch

Pubblicato da

Dipartimento federale delle finanze
Internet: http://www.dff.admin.ch/it
Ricerca a testo integrale

Altri rimandi:


Le autorità federali della Confederazione Svizzera
info@bk.admin.ch | Basi legali
http://www.news-service.admin.ch/dokumentation/00002/00015/index.html?lang=it