www.news.admin.ch

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua



Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



La CNPT pubblica il rapporto sul centro di esecuzione delle misure per giovani adulti Arxhof

Berna, 08.05.2012 - In data odierna, la Commissione nazionale per la prevenzione della tortura (CNPT) ha pubblicato un rapporto sulla visita di luglio 2011 al centro di esecuzione delle misure per giovani adulti Arxhof e alla sezione per giovani adulti del carcere giudiziario di Basilea Città. Secondo la Commissione, il centro Arxhof offre ai giovani adulti un trattamento conforme alla loro età. Si potrebbero invece migliorare l’assetto dei locali nel settore per giovani adulti del carcere giudiziario di Basilea Città e le informazioni circa le misure disciplinari.

Stanze di reclusione e di riflessione troppo piccole
Nel rapporto la Commissione definisce variopinti e originali i locali del centro di esecuzione delle misure. Meritano una menzione particolare anche le molteplici offerte di occupazione e per il tempo libero. La Commissione critica per contro che le dimensioni delle stanze di reclusione e di quelle di riflessione non raggiungono la superficie minima di 10 m2 prescritta dalla norme federali. Accoglie pertanto con favore la rapida reazione delle autorità che hanno deciso di trasferire la stanza di riflessione in un locale più grande.

Indicazione dei diritti in occasione dell'entrata
Nel rapporto la Commissione raccomanda di informare i giovani adulti che entrano nel centro sui loro diritti in caso di adozione di misure disciplinari. La Commissione constata con soddisfazione che nel frattempo le autorità hanno messo in atto anche questa raccomandazione.

Sezione per minori del carcere giudiziario di Basilea Città
La Commissione ha invece criticato che le decisioni d'arresto non sono sempre notificate agli interessati prima dell'inizio della detenzione nel carcere giudiziario. Constata tuttavia con soddisfazione che il personale del carcere giudiziario è stato informato della lacuna e ha ricevuto pertinenti istruzioni.

La Commissione critica inoltre i vetri opalini delle finestre, che impediscono il contatto visivo con l'esterno, e raccomanda di rendere più colorato il cortile per la passeggiata, constatando con soddisfazione che in seguito a tali critiche e raccomandazioni sono già stati intrapresi lavori di ristrutturazione.

Indirizzo cui rivolgere domande:

Sandra Imhof
Responsabile segreteria
+41 (0)31 325 14 17

Pubblicato da

Commissione nazionale per la prevenzione della tortura
Internet: http://www.nkvf.admin.ch/content/nkvf/it/home.html


Le autorità federali della Confederazione Svizzera
info@bk.admin.ch | Basi legali
http://www.news-service.admin.ch/dokumentation/00002/00015/index.html?lang=it